Inter deludente e sconfitta dalla Juve. Le pagelle

La Juventus in formazione rimaneggiata batte l’Inter con un secondo tempo intenso e giocato con più vigorìa. Inzaghi (voto 4.5) floppa il quinto scontro diretto, il Napoli è lontano bene undici punti, ma al di là di questo aspetto numerico, i nerazzurri non hanno mai dato la sensazione di essere pronti per lottare per il titolo. Onana (voto 6.5) non ha colpe sui gol. Male Skriniar (voto 5). Dalle sue parti si balla, Kostic apre spazi vitali. Anche Darmian (voto 5.5), che ne prende il posto, va in difficoltà. De Vrij (voto 5) é sempre in ritardo nei momenti decisivi come in occasione del vantaggio di Rabiot. Il migliore del terzetto difensivo è Acerbi (voto 6). Gioca a sinistra e lo fa con attenzione. Pessima prestazione di Dumfries (voto 4.5). Pesa molto l’occasione da rete fallita al termine del primo tempo. La partita avrebbe preso una strada differente. Bellanova (voto n.g.) gioca pochi minuti per incidere. Barella (voto 5) si sbraccia e si lamenta con i compagni e fa mancare la solita quantità abbinata alla qualità. Si perde Kostic in occasione del vantaggio bianconero. Calhanoglu (voto 5.5) gioca una gara sottotono rispetto alle ultime prestazioni. La regia non è sempre lucida. Viene sostituito da Correa (voto 5), mai in partita, mai un guizzo, ancora una volta lontano dal calciatore ammirato alla Lazio. Mkhitaryan (voto 5) non si accende e Brozovic (voto n.g.) entra quando la frittata è fatta. Dimarco (voto 5.5) gioca bene nel primo tempo, nella ripresa è sottotono. Gosens (voto n.g.) dovrebbe trovare la condizione, ma se continua a giocare poco diventa tutto più complesso. Dzeko e Lautaro (voto 5 per entrambi) non sono né lucidi, né cinici. In queste gare bisogna esserlo, altrimenti si portano a casa zero punti.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts
Total
0
Share